Archives mensuelles : février 2024

 Congrès international d’histoire de la comptabilité 2024

Un Congrès international d’histoire de la comptabilité se déroulera à Porto les 10-11 octobre 2024, avec pour thème The cultural and social dimensions of accounting: an historical perspective. La date limite de soumission des communications est le 12 avril prochain.

Vous trouverez toutes les informations sur cet événement, dont bien sûr l’appel à communications, à l’adresse : https://icah.occ.pt/en/welcome/

Il Liber expensarum del Comune di Bologna del 1288 tra procedimento amministrativo e sistema documentario. Introduzione, studio ed edizione, éd. A. Antonelli et M. Conti (con la collaborazione di G. Morelli), Ministero della Cultura, Roma, 2023, 508 p.

Disponible gratuitement à l’adresse suivante : https://archivi.cultura.gov.it/pubblicazioni/collane/fonti

Il Liber expensarum del 1288 è un manoscritto cartaceo attualmente smembrato in due spezzoni conservati in due fondi archivistici distinti dell’Archivio di Stato di Bologna. L’edizione che qui si presenta ha quindi il merito di ricostruire virtualmente l’unitarietà di questa preziosa fonte per la storia del Comune di Bologna nell’ultimo quarto del secolo XIII. Il testo, già segnalato da Gianfranco Orlandelli nel 1954, riferisce di pagamenti a capitani e custodi al servizio del Comune di Bologna, inviati a presidiare lo spazio giurisdizionale organizzato intorno alla città, il quale faceva conto su una cerniera perimetrale di castelli posti ai confini del contado bolognese, capisaldi della difesa del territorio del comune felsineo.

Questo volume esce nella collana Fonti delle pubblicazioni della Direzione generale Archivi a diversi anni dall’ultima pubblicazione del 2016 e conferma la volontà di proseguire nella pubblicazione di fonti inedite conservate negli Archivi di Stato.

Il Liber offre un significativo saggio delle prassi di gestione documentale del Comune di Bologna, contribuendo alla conoscenza della modalità di funzionamento dei suoi uffici. Si tratta di un contributo che prosegue nel solco di una antica tradizione che valorizza il valore delle fonti storiche quali indispensabile strumento per la storia istituzionale.

La Direzione generale Archivi si è impegnata nel sostenerne la pubblicazione che rendere tangibile l’eccellenza del complesso degli studi storici, culturali, archivistici della nostra Nazione.